GENERAZIONE SICILIA: SINGERS, ACTORS sicilian generation

lunedì 26 ottobre 2009

SALVATORE AZZARO

SALVATORE AZZARO




Salvatore Azzaro, un cantautore contro la mafia, mette gratis a disposizione la sua musica per il download e la diffusione per contribuire a diffondere una nuova cultura di legalità e giustizia.


Alcune sue canzoni sono state interpretata in Italia ,Stati Uniti ,Giappone e Australia dal famoso tenore Domenico Cannizzaro

Sito Ufficiale di Salvatore Azzaro

Nel 2003 ha inciso il suo primo CD “Io non sono Adriano”



nel 2005 il suo secondo Cd “çiùscia-il satiro danzante”  che vi consigliamo vivamente di ascoltare direttamente dal suo sito ufficiale


Il Cd contiene oltre al fantastico brano “çiùscia-il satiro danzante”altri 5 brani ispirati a problematiche attuali della terra siciliana.


Nel 2006 ha realizzato il suo primo DVD “la figlia di John Wayne”con la partecipazione della bravissima e bellissima Loredana Cannata.


Nel 2007 è uscito il terzo CD “Solstizio a Nassirya” che contiene il brano “Non sei più niente per me -nn6+ntxm” dedicato al difficile rapporto genitori -figli e le nuove versioni dei brani contenuti nel primo Cd.



Sul suo sito ufficiale potete ascoltare e scaricare i brani dei suoi CD
 
http://www.salvatoreazzaro.it/main/index.html


Salvatore consegna il primo cd “Io non sono adriano” a donna Felicita ,madre di Peppino Impastato (l'album contiene il brano “Figlio imPastato d'amore”)

Çiuscia – Il Satiro Danzante




“Will this white foot e’er join

Çiuscia, çiuscia lu ventu, The night-long dance?

Çiuscia, çiuscia lu ventu, What time in Bacchic ecstasy

I toss neck to heaven’s dewy breath”*

ggiri e ti riggiri nfunnu ô mari,

vuotati, talìa i stiddi cû s’occhi chiari

aggrappiti alli riti, nun ti scantàri,

niesci fora rri stu mari

aaa… rri stu mari

Çiuscia, çiuscia lu ventu, ro Satiru Danzanti

çiuscia, intra i cori lu ventu, ro Satiru Danzanti

ggira, ggira, ggira, raggiu rri suli rrivutusu ciuffu rri mari

ggira, ggira, ggira sini liggeru comu l’aria

niscisti ‘pabbrazzari chista terra rri Mazara

cca, ora, çiuscia lu Gricali, aaaa… u Gricali

Çiuscia, çiuscia lu ventu, ro Satiru Danzanti

çiuscia, nâ lu criteriu lu ventu, ro Satiru Danzanti

ggira, ggira, ggira, bbabbaluci ntra lu mari

ggira, ggira ggira, comu u mulu intra l’ària

i varchi chini i pisci ànn’attraccatu

Ora si, si po’ abbanniari

Accattativi u pisci Chi pisci avemu?

Avemu trigli, murruzzu friscu,

u pisci friscu. Calamari e cernii.

Fatiminni ddù chila.

Accattativi u pisci

Chi vi fazzu, a cernia?

u pisci friscu. Ddu chila.

Çiuscia, cci a ricchi tisi lu ventu, si u Satiru Danzanti

çiuscia, teni a cura lu ventu, si u Satiru Danzanti

ggira, ggira, ggira, taràntelli antichi po’ ascutari

riggìriti nta l’aria, a sikinnis e cordax poi danzari

“ittannu a ‘nnarrieri a lussurriggianti unna rri li tò capiddi

Ca si sullievunu ‘nta l’aria” *** “Anapàllon

Trupheròn plòkamon

Eis aithèra rìpton” **

aaaa…. ‘nta l’aria “Anapàllon

Trupheròn plòkamon

Eis aithèra rìpton” **

Çiuscia, ntra sta canzuna, ca fa mbriacari, lu ventu, ro Satiru Danzanti

Çiuscia, mmenzu e strati e nâ ggenti, lu ventu, ro Satiru Danzanti

Çiuscia, nê campanari e nâ li scoli, lu ventu, ro Satiru Danzanti

Çiuscia, contru i tinti mafiusi lu ventu, ro Satiru Danzanti

Nessun commento: